Condividi su Condividi su
Mar, 10/02/2009

Digital Bridge: inaugurata la rete Internet a Fontem

DigitalBridge-214.jpg
Si è svolta questa mattina alla Regione Lazio la prima videoconferenza tra Roma e Fontem.


Per l’assessore Michelangeli il progetto Digital Bridge è “un aiuto concreto per la promozione di diritti, lo sviluppo di una cittadinanza attiva, la sostenibilità dell’autonomia di un popolo che ha molto da offrire”. Il progetto sarà sviluppato e  nuovamente finanziato fino al 2010, poi interamente gestito dalla comunità locale. Domani a Fontem l’appuntamento annuale con la “Festa nazionale della Gioventù”. Per la prima volta i ragazzi romani saranno a fianco dei giovani africani per festeggiare l’indipendenza del Paese e l’inizio di una nuova fase di sviluppo.

 

 

All’appuntamento storico per collaudare il contributo della tecnologia per lo sviluppo e la cooperazione non è voluto mancare nessuno. A Fontem il raduno della comunità si è svolto al Centro Mariopoli, con le massime autorità locali - Fon, Sindaco, Prefetto e dirigenti scolastici – e gli studenti delle scuole. A Roma la videoconferenza è stata trasmessa alla Regione Lazio, nella sala Tevere, per permettere a studenti e docenti romani di partecipare in diretta all’inaugurazione ufficiale delle connessioni Internet. Poi in collegamento video anche altre due scuole romane, i due istituti di istruzione secondaria superiore “B. Russell” e “I. Kant”; mentre le bambine e i bambini del 157° Circolo didattico di Torrimpietra hanno animato la formale sala Tevere con canzoni e poesie dedicate ai nuovi “compagni di tastiera”, in Africa.

Così, per oltre due ore, le testimonianze dei protagonisti si sono intrecciate e collegate in un flusso continuo di immagini, suoni e parole, per dare voce ad un’unica grande comunità scolastica.

 

 

Dalla Capitale è intervenuto l’assessore Mario Michelangeli (Tutela dei consumatori e semplificazione amministrativa, Regione Lazio), che ha definito con orgoglio il progetto Digital Bridge “l’iniziativa più importante realizzata” durante il mandato.

 

Ascolta l'intervento di Mario Michelangeli

 

 

Il vice presidente del Consiglio regionale del Lazio, Bruno Prestagiovanni, ha sottolineato che “tra gli studenti di queste regioni adesso, in luogo del digital divide che li differenziava in quanto ricchi e poveri, c’è ora qualcosa che li unisce, in quanto, semplicemente, cittadini del mondo, senza distinzioni”.

Il direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, Mirta Michilli, ha richiamato l’attenzione sull’alto grado di sinergia raggiunto tra i vari protagonisti del progetto, che “ha permesso di potenziare e valorizzare il lavoro di ognuno per ottenere un risultato migliore”. Infatti, il piano operativo di inclusione digitale e sociale a favore del Camerun è finanziato dalla Regione Lazio, coordinato dalla Fondazione Mondo Digitale, e realizzato sul territorio da Azione per un Mondo Unito onlus (AMU), Scuole in Rete di Roma (SIR), Lebialem Association for Twinning of Schools (LATS) e Act Now Alliance con la collaborazione dell'Agenzia spaziale europea (ESA).

 

Per approfondire: