Main Menu

In rete non spegnere il cervello

Generazioni in rete

In rete non spegnere il cervello

In rete non spegnere il cervello

A proposito della prova scritta della maturità. Rivediamo Generazioni in rete

"Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello".

Alla prova scritta dell'esame di stato di quest'anno una delle tracce (tipologia C) proponeva di riflettere sulla comunicazione digitale e sulla reputazione on line a partire da un testo scritto da Vera Gheno e Bruno Mostraianni, pubblicato da Longanesi.

Per approfondire il tema vi invitiamo a rivedere l'ultimo incontro di Generazioni in Rete con il filosofo Bruno Mastroianni tra gli esperti.

"A me piacciono gli errori, mi piace capire cosa succede quando non funzioniamo, studiare la comunicazione in quelle dinamiche che ci mettono in difficoltà.  In realtà la salute delle relazioni si misura molto di più sugli errori che sul fare tutto perfettamente, anzi c'è quasi da preoccuparsi quando tutto va liscio, perché quando va tutto liscio è un po' come se diventassimo delle sfere impermeabili, invece abbiamo bisogno di qualche crepa... "

 

Come far capire ai giovani che la Rete è soprattutto un mondo di relazioni? Come aiutarli ad immedesimarsi nell’altro anche stando dietro uno schermo? È fondamentale educarli all’empatia digitale affinché possano vivere il web e la tecnologia in modo consapevole e costruttivo beneficiando delle opportunità della Rete.

Era questo il tema del quarto incontro formativo di “Generazioni in rete”, con cui Fondazione Mondo Digitale e Google, nell’ambito del programma Vivi Internet, al meglio, si rivolgono a docenti e genitori per fornire loro conoscenze e strumenti utili nel percorso di educazione dei giovani. Nell'incontro online all’ora dell’aperitivo hanno dialogato Assunta Corbo, giornalista e autrice di “Empatia Digitale”, e Bruno Mastroianni, filosofo e autore di “La disputa felice”, per scegliere insieme gli ingredienti giusti per il “cocktail” che contribuisca al benessere digitale dei giovani.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Buone vacanze

Pausa estiva

I nostri progetti